Seyðisfjörður

Seyðisfjörður si è guadagnato un posto fra i must dell'Islanda grazie ai suoi meravigliosi paesaggi, all'incredibile centro storico e al suo importante porto per navi da crociera e traghetti.

Situata fra le montagne e sulle sponde di uno dei fiordi più belli di tutta l'Islanda, Seyðisfjörður è un piccolo ma caratteristico paesino islandese.

Storia

La storia di Seyðisfjörður risale agli inizi del XIX secolo, quando la località fu fondata in qualità di piccolo snodo commerciale. Tuttavia, l'auge della pesca di aringhe ha fatto sì che, qualche anno più tardi, Seyðisfjörður divenisse la località più prospera dell'est dell'Islanda.

Infatti, la maggior parte degli edifici di Seyðisfjörður risalgono proprio a quell'epoca d'oro, in cui una moltitudine di commercianti norvegesi vi si stabilirono. Molti di questi pittoreschi edifici in legno furono importati direttamente dalla Norvegia, fattore che conferisce a Seyðisfjörður l'aspetto di un paesino dei Fiordi Norvegesi.

Qualche decennio più tardi, dopo essere stato utilizzato come base per gli eserciti americani e britannici, Seyðisfjörður entrò in una depressione economica dovuta al lento declino dell'industria dell'aringa. Oggi, la città continua a vivere di pesca (di altre specie), artigianato e turismo.

Cosa vedere a Seyðisfjörður?

Nonostante le sue ridotte dimensioni e il suo incredibile paesaggio naturale immerso fra i fiordi e le montagne, Seyðisfjörður dispone di monumenti e punti di interesse.

  • Strada di accesso a Seyðisfjörður: sebbene non si tratti di un vero e proprio monumento, la strada di accesso a Seyðisfjörður è tanto impressionante quanto sinuosa. Una volta raggiunta la cima della montagna, la strada scende in paese con una successione di curve chiuse circondate da montagne innevate e piccole cascate che accompagnano il viaggiatore durante il tragitto. Questa strada, inoltre, è stata scelta come location del film I sogni segreti di Walter Mitty, interpretata da Ben Stiller.
  • Chiesa Blu: la Chiesa Blu è uno dei simboli di Seyðisfjörður. Sebbene l'interno sia alquanto austero e difficile da visitare, in quanto la chiesa è solitamente chiusa, la parte esterna color azzurro pastello, incorniciata dalle montagne innevate della zona, fa della Chiesa Blu uno degli scorci più famosi di tutta l'Islanda. Se optate per visitare l'Islanda in estate, la Chiesa Blu offre concerti di musica classica o jazz al prezzo di 3.000kr (21,20US$).
  • Monumento della valanga: è situato nei pressi della Chiesa Blu e costituisce un ottimo punto di partenza per scoprire le diverse valanghe che hanno colpito la città di Seyðisfjörður nel corso della storia. Più concretamente, il monumento rende omaggio alla valanga del 1996, la quale, fortunatamente, non provocò morti.
  • Arcobaleno di Seyðisfjörður: Seyðisfjörður, come tutta l'Islanda del resto, è un paese molto aperto con la comunità LGTBI. Per questo motivo, gli abitanti del paese hanno deciso di dipingere un bellissimo percorso di piastrelle multicolor per omaggiare la bandiera arcobaleno. Il contrasto fra questo meraviglioso arcobaleno e i colori della Chiesa Blu lo rendono uno dei punti più fotogenici di Seyðisfjörður. Un luogo super instagrammabile!

 

Come raggiungere Seyðisfjörður?

Il modo più comodo per raggiungere Seyðisfjörður durante il vostro viaggio in Islanda è noleggiare una macchina. Dopo aver imboccato la Ring Road, non dovrete fare altro che deviare sulla strada 93 fino a raggiungere la località di Egilsstaðir. Una volta qui, vi attende un tragitto di circa trenta minuti adatto a qualsiasi tipo di veicolo, durante il quale avrete modo di ammirare l'incredibile paesaggio circostante.

Un'alternativa per raggiungere Seyðisfjörður è prendere parte ad una crociera in Islanda. In estate, infatti, sono molte le imbarcazioni che approdano nella località!